Tornati sui banchi di scuola, attenzione ai pidocchi!

Con la ripresa delle scuole e l’arrivo dell’autunno, i pidocchi tornano a fare capolino sulla testa dei bambini. Si tratta di piccoli insetti che amano infestare il cuoio capelluto. Si trovano in particolare nelle zone più calde della testa, come dietro le orecchie, sulla nuca e sulla parte superiore del collo. Le punture dei pidocchi, poi, generano prurito. Si tratta di un problema molto diffuso e i dermatologi hanno puntato il dito contro le strutture scolastiche che sarebbero carenti dal punto di vista igienico sanitario.

Come prevenire la pediculosi

Le persone più a rischio di essere contagiati dalla pediculosi sono le persone che frequentano dei luoghi pubblici ed in particolare modo i bambini che frequentano la scuola o l’asilo. Non esistono dei prodotti che possono prevenire la pediculosi. Tuttavia una serie di comportamenti possono diminuire notevolmente le possibilità di contagio. Come ad esempio raccomandare al proprio bambino di non ammucchiare i suoi vestiti con quelli degli altri suoi compagni di scuola. Allo stesso modo, inoltre, è bene che non scambi con loro i suoi oggetti personali come i pettini, i cappelli, le sciarpe, i fermagli per i capelli e gli asciugamani. A differenza della pulce, un pidocchio non sa saltare, quindi potrebbe solo passare direttamente da una persona sull’altra. Il contagio accade nel momento in cui due persone si toccano con le teste oppure semplicemente con i capelli.

Rimedi efficaci per eliminare i pidocchi

Fino ad un po’ di anni fa si pensava che l’unico prodotto effettivamente efficace contro i pidocchi fosse il cherosene. Veniva spalmato sulla testa della persona affetta da pediculosi, poi le veniva avvolta la testa con il cellophane e lo lasciavano in posa per poco più di mezz’ora. Questo trattamento effettivamente sterminava i pidocchi ma allo stesso tempo lasciava sulla testa la puzza per alcuni giorni ed allo stesso tempo irritava e danneggiava il cuoio cappelluto fino a causare anche ustioni ed ulcere.

Per fortuna, al giorno d’oggi, in farmacia si trovano tanti medicinali efficaci per uccidere rapidamente i parassiti e le loro larve. E’ importante farsi consigliare dal proprio farmacista di fiducia che indicherà il prodotto più adatto alle caratteristiche dei capelli di ciascuno. Per quanto riguarda le donne in gravidanza e in fase di allattamento, inoltre, devono stare ancora più attente nella scelta del rimedio. Alcuni prodotti, infatti, potrebbero penetrare nella corrente sanguigna ed essere pericolosi per la salute del piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *