Come prevenire e curare l’acne, un disturbo tipico dell’età adolescenziale

L’acne è un problema diffuso in età adolescenziale che può lasciare segni e cicatrici destinati a rimanere nel tempo. Non si tratta di una patologia grave perchè non è dettata da particolari alterazioni del corpo. Dipende infatti da variazioni ormonali, come possono essere quelle tipiche della pubertà e della gravidanza.

Compare principalmente tra i 16 ed i 19 anni nei maschi e tra i 14 ed i 17 anni nelle femmine. Una volta si credeva che l’acne dipendesse dall’eccessivo consumo di cibi grassi o di cioccolato, da stress o da particolari situazioni emotive che in realtà possono acuirlo ma non provocarlo.

Quali sono i metodi per prevenire l’acne

Seguire una dieta bilanciata è un ottimo sistema sia per prevenire l’acne che per attenuarne i sintomi. E’ utile ridurre il consumo di cibi ad alto tasso glicemico e bere almeno 2 litri di acqua al giorno.

Se necessario, inoltre, è opportuno cambiare i cosmetici per il make-up. Prodotti troppo aggressivi, infatti, possono irritare la pelle del volto e favorire la comparsa dell’acne. E’ molto utile anche struccarsi delicatamente prima di coricarsi per il riposo notturno utilizzando un detergente delicato.

Le possibili cure farmacologiche e naturali

In casi gravi e complicati di acne, il medico prescriverà degli antibiotici. Esistono anche alcune formulazioni antibiotiche da applicare sulla cute che sono indicate soprattutto per i pazienti che non tollerano gli antibiotici da assumere per via orale.

E’ possibile anche curare la patologia con gli antimicrobici, una categoria di farmaci utilizzati spesso nella terapia anti acne in alternativa agli antibiotici. Nei casi di acne lieve, invece, il trattamento è esclusivamente topico e si avvale di numerosi prodotti in libera vendita in farmacia.

Anche la natura può ricorrere in aiuto per trattare i casi meno gravi. Tra i rimedi più efficaci all’acne ci sono le tisane depuratrici con piante naturali come la Bardana, il Tarassaco e la Viola del Pensiero. Anche il latte di magnesio e l’aloe vera, se applicate sul viso, possono contribuire a limitare le infiammazioni ed i rossori e a favorire la guarigione rapida della pelle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *