Mascherina anti Covid-19: come scegliere la tipologia più adatta

La mascherina è ormai uno strumento diventato d’uso comune per fronteggiare l’emergenza provocata dalla diffusione del Covid-19. Per contrastare il virus, tuttavia non è sufficiente indossare qualsiasi tipo di mascherina. Le varie tipologie in commercio, infatti, possono fare la differenza a livello di protezione. Ciascun dispositivo di sicurezza, infatti, possiede delle caratteristiche differenti e ha diversi gradi di protezione.

Le varie tipologie di mascherina e le loro caratteristiche

Esistono le mascherine in tessuto che non sono certificate ma sono comunque riconosciute come efficace strumento di protezione. Sono riutilizzabili ma devono essere lavate minuziosamente ad alte temperature, possibilmente dopo uno o due giorni di utilizzo.

Le mascherine chirurgiche, invece, erano solitamente utilizzate da medici e dentisti ma con la pandemia si sono diffuse tra la popolazione. Sono ottime per filtraggio verso l’esterno ma perdono qualcosa in quanto a filtraggio interno. Questa tipologia di mascherina, inoltre, è monouso e va sostituita dopo circa 4-5 ore di utilizzo.

Le FFP3 e le FFP2, invece, rientrano tra i dispositivi di protezione individuale classificati come DPI. La loro capacità di filtraggio interno ed esterno è infatti decisamente superiore a quella delle mascherine chirurgiche. Le mascherine N95 e KN95, invece, se indossate correttamente garantiscono una protezione dal virus pari al 95%. Sono inoltre monouso e devono essere utilizzate entro e non oltre la data di scadenza indicata. E’ necessario sostituirle dopo 8 ore di impiego continuo.

Quale tipologia acquistare in farmacia?

La scelta di questo strumento di protezione è necessario tenere conto sia della vita sociale che lavorativa. Se non si soffre di severe patologie, infatti, è sufficiente ricorrere la mascherina chirurgica.

Le persone che invece hanno problemi di salute importanti oppure che fanno un lavoro a stretto contatto col pubblico dovranno optare per una mascherina di tipo FFP2 che garantisce dei livelli di sicurezza più elevati.

E’ molto adatta anche per coloro che vivono a stretto contatto con gli anziani oppure che usufruiscono con frequenza dei servizi pubblici. Chi lavora in ambito sanitario, invece, potrà scegliere le mascherine FFP3 che garantiscono alti livelli di protezione la propria salute e dei pazienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *